img-9

Nuova disciplina del prestito sociale: attenzione ai regolamenti interni

Lo scorso 1 gennaio sono entrate in vigore nuove disposizioni che regolano il prestito sociale nelle imprese cooperative. Tali nuove norme sono immediatamente vincolanti: le cooperative che raccolgono prestito sociale dovranno aggiornare il proprio regolamento interno e adeguarlo quanto prima alla nuova normativa.

In questa circolare trovate le indicazioni di Confcooperative circa i nuovi obblighi per le varie tipologie di società cooperativa. Unioncoopservizi è a vostra disposizione per una verifica della vostra situazione e una consulenza specifica relativa al vostro Regolamento. Contattateci via mail all’indirizzo coop@unioncoopservizi.it oppure telefonicamente al numero 02.717.343 per fissare un appuntamento.

banca

Prestiti sociali nelle coop: importanti novità

Banca d’Italia ha da poco emanato il Provvedimento recante “Nuove disposizioni per la raccolta del risparmio dei soggetti diversi dalle banche” che entrerà in vigore dal 1° gennaio 2017.

Le maggiori novità riguardano la raccolta del risparmio che le società cooperative possono effettuare presso i propri soci, strumento meglio noto come “prestito sociale” o “finanziamento soci”.

Le modifiche ridefiniscono i criteri per determinare l’ammontare del patrimonio, delineano il contenuto del regolamento per il finanziamento soci e introducono obblighi di trasparenza per accrescere la consapevolezza del socio sulle caratteristiche e sui rischi connessi al prestito sociale.

Qui l’informativa completa proveniente da ICN, il network di consulenza fiscale, legale e giuslavoristica di Confcooperative.

img4

Online i servizi Unioncoop

Da oggi Unioncoop Servizi è anche su internet. E’ infatti on line il sito www.unioncoopservizi.it con l’elenco completo e aggiornato di tutti i servizi forniti dal nostro Centro, in autonomia o in collaborazione con Confcooperative Milano, Lodi, Monza e Brianza. E, con il sito, una newsletter che verrà inviata a tutte le cooperative socie e clienti di Unioncoop, a tutte le imprese associate a Confcooperative Milano, Lodi, Monza e Brianza e a chi ne farà richiesta.

Sulla newsletter potete trovare tutte le novità da conoscere, i “temi caldi” da affrontare in azienda, le opportunità per la vostra cooperativa. Presto anche altre novità, seguiteci on line!

img5

Le nostre promozioni (entro il 31/01/2017)

Unioncoop Servizi offre gratuitamente a tutte le cooperative interessate due servizi di check up aziendale:

  • Check up finanziario: valutazione dello stato di salute economico/finanziario dell’impresa; proposte di un set di consigli e di buone pratiche atti a migliorare l’efficienza economica della cooperativa; analisi e buone pratiche per una spending review dei costi dell’impresa.
  • Check up assicurativo: valutazione dei rischi di impresa e delle coperture assicurative già presenti in azienda; analisi di un insieme di proposte e consigli pratici per la messa in sicurezza di tutte le funzioni aziendali.

I servizi sono completamente gratuiti e verranno realizzati attraverso un incontro tra i dirigenti della cooperativa e i nostri consulenti di sistema. L’incontro avverrà tramite appuntamento e si terrà presso la nostra sede in via Decorati al Valor Civile 15 a Milano.

Affrettatevi: l’offerta è valida fino al 31 gennaio 2017!
img1

Nuovo codice degli appalti: tutte le novità

E’ stato varato il Nuovo Codice degli Appalti e dei Contratti pubblici: Unioncoopservizi partecipa e organizza incontri a beneficio delle imprese cooperative al fine di rendere chiare a tutti i cooperatori le principali novità del testo. Il Codice è in divenire, l’Autorità Nazionale Anti-Corruzione sta varando una serie di nuove normative e linee guida anche in queste settimane. Nelle prossime newsletter potrete trovare tutte le novità sull’argomento.
Al momento, rispetto al vecchio codice, le principali novità sono le seguenti:

  • Non è previsto un regolamento attuativo che verrà sostituito da una serie di linee-guida di carattere generale
    L’istituzione di una Cabina di regia che curerà la fase di attuazione del Nuovo Codice
  • Il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa diventa quello preferenziale nella scelta del contraente ed è reso obbligatorio in alcuni campi in cui è fondamentale l’utilizzo di manodopera
  • La qualificazione delle stazioni appaltanti, che saranno minori di numero ma più complesse a pronte a gestire una serie di appalti diversi per importi e complessità molto elevati
  • Viene introdotto il principio di trasparenza nella partecipazione dei portatori di interesse
    Diventa obbligatorio il rating di impresa, redatto sulla base di indici qualitativi e quantitativi che andranno a descrivere e qualificare le imprese partecipanti ad appalti pubblici

Unioncoop Servizi è a disposizione di tutte le cooperative socie e clienti per risoluzione di problemi e richiesta di informazioni sull’argomento. Per questo servizio potete telefonare allo 02.75291251 o scrivere via mail a gaglione.t@confcooperative.it (referente: Teresa Gaglione)