a8f29a60-a7a3-4407-b376-4a15e4f254f5

Mantenimento albo regionale cooperative sociali anno 2017

Anche quest’anno la procedura di invio mantenimento iscrizione all’albo regionale delle cooperative sociali è attiva fino al 31 luglio 2017. Necessario è il deposito del Bilancio Sociale approvato dall’Assemblea. Questo adempimento di deposito presso il Registro delle Imprese deve avvenire con la modalità standard di deposito dei bilanci d’esercizio. E’ attivo il portale nazionale per la predisposizione del bilancio sociale al quale si può accedere dal sito bilanciosociale.confcooperative.it

Il mantenimento invece si compone di una Certificazione Unica Regionale (C.U.R.), che verrà compilata e inviata esclusivamente mediante una procedura elettronica che verrà attivata sul sito arcos.infocamere.it

Per informazioni o chiarimenti contattare: Gabriella Galli – tel. 02.752912251 – mail: galli.g@confcooperative.it

1

Dichiarazioni: novità riguardo il contributo 5 per mille – anno 2017

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dello scorso 7 luglio 2016 ha modificato la normativa in materia di contributo del 5 per mille introducendo importanti semplificazioni nella procedura di accesso al contributo stesso, oltre a rilevanti novità in tema di rendicontazione e di adempimenti di pubblicazione.

In particolare, nella normativa esistente, è stato inserito l’art. 6-bis, che – a fronte della stabilizzazione dell’istituto del 5 per mille, che lo ha trasformato da beneficio riproposto anno per anno dal legislatore a forma di permanente finanziamento per i settori considerati di rilevanza sociale – ha adeguato la relativa procedura di iscrizione al contributo, rendendola di fatto duratura, a decorrere dall’esercizio finanziario 2017, con riferimento ai soggetti regolarmente iscritti nel 2016.

Per ogni altra informazione, potete contattare la Direzione di Unioncoopservizi all’indirizzo mail coop@unioncoopservizi.it

24dbb961-7201-4667-8534-283a740d75e0

Pensioni: unificati i fondi di previdenza del movimento cooperativo

Via libera di Agci, Confcooperative, Legacoop e Cgil, Cisl, Uil al percorso di accorpamento di Cooperlavoro, Previcooper e Filcoop, i tre fondi di previdenza complementare al quale aderiscono i lavoratori del sistema cooperativo. Il nuovo fondo unico della cooperazione si collocherà tra i maggiori fondi pensione per iscritti (5° posto in Italia) e patrimonio (8° posto). Obiettivo della fusione è coniugare al meglio efficienza e rappresentanza, favorendo, attraverso il raggiungimento di dimensioni più competitive, una rendita migliore a beneficio degli iscritti, i soci e dirigenti di cooperativa.

Unioncoop adeguerà immediatamente il versamento dei contributi al nuovo fondo unico. Qualora vogliate maggiori informazioni contattateci alla mail coop@unioncoopservizi.it

1

Detassazione dei premi di risultato e welfare aziendale

La Legge di bilancio 2017 è intervenuta in materia di detassazione dei premi di risultato e di welfare aziendale. Questa la sintesi delle modifiche “numeriche” relative agli aspetti più attinenti ai premi variabili:

  • il limite massimo di detassabilità dei premi di risultato passa da 2.000 a 3.000 euro lordi annui;
  • il tetto massimo di reddito annuo per accedere al beneficio passa da 50.000 a 80.000 euro;
  • in caso di aziende che coinvolgono pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro il limite di detassabilità passa da 3.000 a 4.000 euro annui;

Inoltre, la Legge di stabilità 2016 ha previsto che, in caso di fruizione del premio di risultato sotto forma di “welfare”, non sia dovuta l’imposta sostitutiva del 10%. È questo il tema di maggior rilievo e problematicità toccato dalle modifiche. Per ogni altra informazione, potete contattare i nostri uffici al numero 02.717343 -44 oppure via mail all’indirizzo coop@unioncoopservizi.it

img1

E.R.T. 2016: possibilità di riduzione o sospensione

Le cooperative che si trovano in situazioni di difficoltà economica o finanziaria possono chiedere alle parti firmatarie entro il mese di marzo 2017 un confronto per definire un accordo sindacale per la riduzione o sospensione revoca e/o rideterminazione del pagamento dell’Elemento Retributivo Territoriale (E.R.T.) riferito all’anno 2016. Tale richiesta dovrà pervenire, unitamente alla fornitura dei dati a supporto di tale situazione, ai seguenti indirizzi e-mail:

Tale possibilità è utilizzabile esclusivamente per le cooperative che, operando nei territori di Milano e di Monza e Brianza, hanno presentato i dati aziendali complessivi e attivate le procedure di cui sopra.

pensioni

Pensioni: unificati i fondi di previdenza del movimento cooperativo

Via libera di Agci, Confcooperative, Legacoop e Cgil, Cisl, Uil al percorso di accorpamento di Cooperlavoro, Previcooper e Filcoop, i tre fondi di previdenza complementare al quale aderiscono i lavoratori del sistema cooperativo. Il nuovo fondo unico della cooperazione si collocherà tra i maggiori fondi pensione per iscritti e patrimonio. Obiettivo della fusione è coniugare al meglio efficienza e rappresentanza, favorendo, attraverso il raggiungimento di dimensioni più competitive, una rendita migliore a beneficio degli iscritti. Unioncoop adeguerà immediatamente il versamento dei contributi al nuovo fondo unico. Qualora vogliate maggiori informazioni potete contattarci alla mail coop@unioncoopservizi.it

img-11

Mutua Cooperazione Salute: iscrizione anno 2017 e nuovi piani sanitari

Si ricorda alle imprese già iscritte che, in questi primi mesi dell’anno, è necessario rinnovare l’iscrizione alla mutua Cooperazione Salute, il fondo mutualistico di Confcooperative per la sanità integrativa. Molti contratti nazionali di lavoro, di cui Confcooperative è soggetto firmatario, prevedono ormai l’obbligo del versamento dei contributi per la sanità integrativa. Se la tua cooperativa non adempie tale obbligo rischia di rimanere esclusa da bandi e appalti pubblici.

Cooperazione Salute ha studiato piani sanitari specifici per vari CCNL cooperativi, destinati ai lavoratori a tempo indeterminato, oltre ad altri piani sanitari di Welfare aziendale, pensati non solo per i lavoratori e le loro famiglie ma anche per i soci non lavoratori e gli amministratori di cooperativa.

Qualora vogliate saperne di più o desideriate verificare la posizione della vostra impresa, potete inviare una mail direttamente al nostro referente interprovinciale per Cooperazione Salute, Stefano Scala, all’indirizzo mail: scala.s@confcooperative.it

1

Iper e Super ammortamento, a supporto delle imprese che investono in beni strumentali nuovi

I benefici “Iper e Super ammortamento” servono a supportare le imprese che investono in beni strumentali nuovi nonché in beni materiali e immateriali (software e sistemi IT) funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

La legge di stabilità 2017 proroga al 31 dicembre 2017 – o al 30 giugno 2018 in presenza di determinate condizioni – la disciplina relativa al Super ammortamento del 40% riguardante gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi.

E introduce un nuovo beneficio, l’Iper ammortamento, che consiste nella possibilità di maggiorare del 150%, con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento ovvero dei canoni di leasing, il costo di acquisizione di alcuni beni materiali strumentali nuovi ad alta tecnologia.
L’Iper ammortamento si applica agli investimenti effettuati nel periodo che va dal 1 gennaio al 31 dicembre 2017 (o al 30 giugno 2018 in presenza di determinate condizioni).

Per sapere di quali opportunità potrebbe usufruire la vostra cooperativa, contattateci via mail all’indirizzo coop@unioncoopservizi.it oppure telefonicamente al numero 02.717.343

img-9

Nuova disciplina del prestito sociale: attenzione ai regolamenti interni

Lo scorso 1 gennaio sono entrate in vigore nuove disposizioni che regolano il prestito sociale nelle imprese cooperative. Tali nuove norme sono immediatamente vincolanti: le cooperative che raccolgono prestito sociale dovranno aggiornare il proprio regolamento interno e adeguarlo quanto prima alla nuova normativa.

In questa circolare trovate le indicazioni di Confcooperative circa i nuovi obblighi per le varie tipologie di società cooperativa. Unioncoopservizi è a vostra disposizione per una verifica della vostra situazione e una consulenza specifica relativa al vostro Regolamento. Contattateci via mail all’indirizzo coop@unioncoopservizi.it oppure telefonicamente al numero 02.717.343 per fissare un appuntamento.